GDPR

Privacy e Trattamento dei dati (REGOLAMENTO EUROPEO 679/2016)

Il 25 Maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati - GDPR.
Il nostro consiglio è quello di cogliere questa opportunità per adottare procedure e tecnologie che, oltre a garantire il rispetto della normativa, accrescano il livello di sicurezza e la continuità operativa.
GDPR (General Data Protection reulation) ecco cosa cambia rispetto al passato.
La principale differenza, rispetto al passato, è che gestire la "privacy" all'interno dell'organizzazione non potrà più essere un semplice adempimento, a volte più formale che sostanziale ai singoli obblighi normativi.
Implicherà di impostare un processo, analizzare i rischi e gestirli nel tempo, con continuità e nel fermo rispetto dei diritti di ogni singolo depositario di dati personali.
La nostra scelta è quella di dare le giuste informazioni senza creare allarmismi o obblighi non necessari bensì valutare il singolo caso e adottare le soluzioni più consone.

Le 5 fasi fondamentali per il cambiamento.
Le attività fondamentali per preparare la tua azienda a fronteggiare il cambiamento sono:
1) Comprendere come i nuovi obblighi previsti dal GDPR impatteranno sulle attività;
2) Determinare quali sono e dove si trovano i dati sensibili e come metterli in sicurezza;
3) Nominare un Data Protection Officer (DPO) ove sia necessario.
4) Rivedere tutte le informative sulla privacy;
5) Rivedere i processi di accesso ai dati, rettifica e cancellazione richieste dalle persone interessate;


La nostra proposta:

Abbiamo messo a punto una procedura personalizzata per cui in una prima fase ci sarà la raccolta di dati ed informazioni tramite (Check List) nella fase successiva, assolutamente gratuita, verrà elaborata la preventivazione dei costi comprensivi della eventuale consulenza legale e della proposta applicativa gestionale per la gestione dei dati e la produzione della documentazione necessaria come richiesto dalla normativa GDPR.
a) Valutazione dei rischi "legal assessment e gap analysis" redatta secondo i criteri DPIA (Data protection Impact Analysis).
b) Fornitura della soluzione applicativa, da noi selezionata e consigliata, utilizzabile in CLOUD ed in grado di gestire i dati e produrre la documentazione necessaria come richiesto dalla normativa GDPR.

Se c'è l'interesse a valutare la nostra proposta o per ogni ulteriore approfondimento  invia un messaggio tramite la funzione interattiva o contatta il nostro ufficio.